Veneto

Feva

Se potesse rinforcare lo zaino per andare oltreconfine, e continuare il suo viaggio nelle grandi cucine del mondo, Nicola Dinato, probabilmente, lo farebbe all’istante. “Ma”- dice lui – “non è il momento”. E soprattutto –questo lo aggiungiamo noi - lui una grande cucina ora ce l’ha. L’ha  edificata, stagione dopo stagione, a pochi chilometri dal luogo in cui è nato, Camposampiero, e a pochi passi dalle mura di Castelfranco Veneto, all’interno di una bellissima barchessa ristrutturata.

Proprio qui, dietro ad una facciata signorile, hanno preso forma i suoi sogni e quelli di Elodie Dubuisson, conosciuta anni fa a La Gavroche di Londra, e da allora diventata salda compagna di vita e di lavoro. Lei tra i tavoli sembra esserci nata: tanta è la fluidità dei movimenti, tanta l’empatia che instaura con il cliente, tanta l’eleganza fine e pulita. Lui esprime lo stesso in cucina, dove si muove con scorrevolezza lavorando sugli equilibri. Costruisce, inventa, reinventa, spesso e volentieri facendosi ispirare dai tomi dei grandi e dalle note delle sue band preferite.

Incrocia le regole della gastronomia classica con le tecniche nuove; gli ortaggi, i frutti, i legumi a rischio di estinzione con le materie prime tipiche del territorio. O, ancora, il locale con l’internazionale. E non si ferma. Per il pranzo ha ideato una formula senza rivali (a 15 euro), ma si può sempre scegliere (e lo consigliamo caldamente) uno dei tragitti più strutturati: Anima, Mente o Corpo. Qui è l’ospite a decidere il grado di esplorazione culinaria, ma è solo Nicola che scrive lo spartito del viaggio.

Chef
Nicola Dinato

Sous-chef
Marco Galtarossa

Ai dolci
Nicola Dinato

In sala
Elodie Dubuisson

Contatti

+39 0423 197565
borgo Treviso, 62
31033 - Castelfranco Veneto (Treviso)
fevaristorante.it
info@fevaristorante.it


Chiusura
l'intero mercoledý e sabato a pranzo
Ferie
6-13 gennaio e 10-25 agosto
Carte di credito
no American Express

Cos'ha scoperto lo chef
la biodiversitÓ
Perché fermarsi
per allargare i propri orizzonti culinari in un viaggio gastronomico inedito, spendendo il giusto

Lo chef consiglia
Osteria Bano, via Pio X, Loreggia (Padova)

+39.049.9355281

Dove dormire
hotel Alla Torre, piazzetta Trento Trieste 7, Castelfranco Veneto (Treviso), hotelallatorre.it

+39.0423.498707

IdentitÓ Golose
IdentitÓ Golose

articolo a cura degli autori Identità Golose. Nella foto, il piatto simbolo del congresso Identità Milano 2018, la pizza Scarpetta di Franco Pepe (metà sinistra) e l'Aria di pane di Renato Bosco (metà destra)

Condividi l'articolo