DRINK RESPONSIBLY
DRINK RESPONSIBLY

Ricerca

Campania

Taverna del Capitano

Girare l’ultima curva sul massiccio di Punta Campanella e sentire che la meta è vicina, è una sensazione straordinaria. Si contano i passi mentre si vede il mare avvicinarsi, fino alla porta della Taverna del Capitano. Qui, lo chef patron Alfonso Caputo, anno dopo anno, riesce sempre a sorprendere per la bontà e l’equilibrio dei piatti e a mostrarci un lato inaspettato della sua terra e del “suo” (ma proprio suo) mare.

Così è stato anche quest’anno, in cui Alfonso apre sì il palato all’impatto con il mondo marino ma ci ha anche mostrato come sulla sua tavola siano ugualmente degne le carni, che tratta con la stessa delicata consapevolezza che riserva al pescato. Così comincia, quasi per gioco, una sera in cui lo splendido menu di pesce ci si era già palesato (irrinunciabile per chi non ci sia mai stato), una cena “alternativa”: dopo il delizioso Pollo fritto e mozzarella in carrozza, eccoci a desiderare che gli Spaghetti alla Nerano non finiscano e a commuoverci (davvero!) di fronte al Crudo di vitellone bianco cotto sulla pietra di mare.

Questo è un piatto che racchiude la sapidità del mare, la tradizione delle rocce tanto care ad Alfonso, la qualità senza compromessi della carne, il sapore inaspettato che fa allargare gli occhi dalla sorpresa: uno chef che porta il mare nella sua anima ma che sa navigare anche sulla terra, a dimostrarci sempre che il talento, quello vero, non ha limiti. A orchestrare la sala, Mariella Caputo, sommelier-patron con Claudio Di Mauro, che rende unica ogni visita in questo luogo ove la strada finisce. Anch’essa, come noi, è voluta rimanere qui.

Belinda Bortolan

vent'anni (quasi) di esperienza nella comunicazione e nel marketing enogastronomico e alberghiero, ha scritto per L'Espresso ed è docente per scuole di specializzazione post lauream

 Brambilla-Serrani

Chef
Alfonso Caputo

Vai alla scheda dello chef

Sous-chef
Carlo Verde

Ai dolci
Antonio Sisto

In sala
Claudio Di Mauro e Manuela Driesen

In cantina
Mariella Caputo

Contatti

+39 081 8081028
piazza delle Sirene, 10/11
80061 - Massa Lubrense (Napoli) - Marina del Cantone
tavernadelcapitano.it
info@tavernadelcapitano.it


Chiusura
mai
Ferie
3 novembre-12 marzo
Menu degustazione
70, 90 e 110 euro
Antipasto
26 euro
Primo
22 euro
Secondo
32 euro
Dolce
15 euro

Cos'ha scoperto lo chef
il concentrato di mare e di polpo con cui si pu˛ "mangiare" il mare
Perché fermarsi
per scoprire l'essenza del mare e della terra e farsene abbracciare: il Concentrato di mare, il Palamito o il vitello sulle rocce di mare bollenti, la pasta secca prodotta da Alfonso artigianalmente

Lo chef consiglia
il Bar dell'Artista, in piazzetta a Nerano. Un curioso luogo in cui fermarsi per un ottimo caffŔ e ammirare le opere del barista/pittore
Dove dormire
nelle stanze della Taverna del Capitano, da cui si ascolta e si ammira il mare. Straordinario

+39.081.8081028

Condividi l'articolo