Francia

Le Servan

Due sorelle, Tatiana e Katia Levha. Un percorso in comune, Arpege e Astrance. Un nuovo posto tutto loro tremendamente bistrot, 38 posti dedicati a chi desidera mangiare decisamente bene, una cucina non pretenziosa, ma magnificamente eseguita. Seduti a dei semplici tavolini di legno, alzate il naso all'insù e perdetevi nel soffitto, poi guardatevi intorno e via via che il locale si riempie godetevi la meravigliosa sensazione di essere al centro della scena gourmet parigina. Ma non preoccupatevi, Le servan è uno dei pochi teoremi risolti sulla possibilità di cenare ottimamente a Parigi senza un conto importante: è dunque dimostrato che è possibile combinare un locale accogliente, eccellenti ingredienti e ottima cucina a un conto ragionevole.

Il secondo teorema di Le servan dimostra invece che è possibile integrare una qualche influenza esotica nel menu senza tradire la propria identità di puro-bistrot-parigino: quindi les escargots possono finalmente essere insaporite da un pizzico di chili, e la ventresca di tonno da una salsa agrodolce senza dover definire il tutto con la parola fusion, ma anche la quaglia laccata può diventare speciale se abbinata alla marinata adobo.

Parliamo di un menu piuttosto asciutto, che cambia anche tutti i giorni, stampato qualche ora prima dell'inizio, visto che è la spesa al mercato a decidere, ma sempre materie prime di ottima qualità, assaggiate la ventresca di tonno e mi direte. Ovviamente ingredienti di stagione, ma anche il permanere di ciò che i parigini amano di più: piccione, carré di maiale, calamari, escargot e l'uovo mollet.

Chef
Tatiana Levha

Sous-chef
Nicolas Durant

In sala
Katia Levha

In cantina
Katia Levha

Contatti

+33 1 55285182
32, rue Saint Maur
75011 - Parigi
leservan.com
leservanparis@gmail.com


Chiusura
l'intero sabato, l'intera domenica e lunedì a pranzo
Ferie
variabili ad agosto
Carte di credito
No American Express
Antipasto
14 euro
Secondo
25 euro
Dolce
9 euro

Cos'ha scoperto lo chef
il piacere di adottare una velocità di crociera dopo lo stress dell'apertura
Perché fermarsi
per capire gli udon

Lo chef consiglia
Kunitoraya Villedo, 5, rue Villedo 75001 Parigi: il più interessante giapponese di Parigi

+33.1.47030774

Dove dormire
Fabric, 31 rue de la folie Mericourt, info@hotelfabric.com

+33.1.43572700

Maria Greco Naccarato
Maria Greco Naccarato

Milanese in trasferta a Parigi, cucina, fotografa e racconta. Le piacciono le cose buone, autentiche, ma rimane incantata dal genio in qualunque boccone si trovi

Condividi l'articolo