Lombardia

Ilario Vinciguerra

Cucina di sensazioni, cucina per immagini. Se si dovesse visualizzare quella di Ilario Vinciguerra, sarebbe una grossa bandiera tricolore. Il profumo del pomodoro, della mozzarella e delle verdure di stagione. Non appena si varca la porta della villa liberty in cui risiede il ristorante dal 2011, ci si sente al centro di un'Italia bellissima, fatta di materia prima eccellente e di creatività buona.

Ma per raggiungere questo livello di consapevolezza ai fornelli, Ilario ha dovuto girovagare parecchio. Francia, Germania, Belgio, Svizzera e una tappa fondamentale, quella al Don Alfonso 1890 di Sant’Agata sui due Golfi a Napoli. Seduti a un tavolo di via Roma 1, però, non si gusta solo la semplicità italiana, ma anche abbinamenti innovativi. È il caso dell'entrèe, una vellutata di patate con cioccolato bianco e caviale: setosità in bocca che incontra biglie sapide, in un equilibro dolce salato.

Ma Ilario, dopo un incipit a sorpresa, riporta subito a casa. Ecco che ci si rifugia nell'italianità creativa della Melanzana alla parmigiana all'inverso: l'ortaggio diventa un involucro e al suo interno si scoprono mozzarella e pomodoro. La polvere di melanzana in cui è impanata è un gioco per la bocca, che scopre in un piatto della tradizione consistenze e sapori inediti. A intervallare i piatti, tra una chiacchiera e un sorso di vino consigliato dalla professionale e sorridente Marika Vinciguerra, un cestino del pane che non si dimentica. Non è da meno la piccola pasticceria, dove a fare da padrone è l'Oro di Napoli, omega perfetta di un'alfa che già sapeva di Italia e bellezza.

 Brambilla-Serrani

Chef
Ilario Vinciguerra

Vai alla scheda dello chef

Sous-chef
Matteo Maggiorin

Ai dolci
Roberto Levorato

In sala
Fabio Cuocolo

In cantina
Marika Vinciguerra

Contatti

+39 0331 791597
via Roma, 1 (ingresso auto: via Tenconi, 3)
21013 - Gallarate (Varese)
ilariovinciguerra.it
eventi@ilariovinciguerra.it


Chiusura
domenica sera e l'intero mercoledì
Ferie
2 settimane variabili ad agosto
Menu degustazione
80, 100 e 120 euro
Antipasto
27 euro
Primo
28 euro
Secondo
45 euro
Dolce
18 euro
Tavolo dello chef per 4 persone

Cos'ha scoperto lo chef
la lattuga di mare
Perché fermarsi
per “Opera”, una terrina di fegato d’anatra da brividi e per "Profumo", la fantastica tartare di gamberi rossi e gin tonic, piatto premiato al concorso sull'olio di San Sebastian

Lo chef consiglia
il salumificio Minoli, via Pegoraro Angelo 3, Gallarate (Varese)

+39.0331.793367

Dove dormire
alla residenza: dentro la struttura ci sono due camere

+39.0331.791597

Barbara Giglioli
Barbara Giglioli

varesina, classe 1990, laurea in Linguaggi dei Media e Master in Giornalismo. È giornalista freelance, collabora con varie testate e scrive per la televisione. La sua passione? Raccontare il mondo del cibo, quello comfort, che smette di essere solo materia prima e diventa storia da raccontare ed emozione

Condividi l'articolo