Lazio

Aminta Resort

Marco Bottega volteggia sempre tra tesi e antitesi, tra nicchia e mainstream. Nel suo resort (parola che profuma di uno shabby chic di cui qui non c'è traccia) immerso nella campagna romana ignara perfino ai tomtom ha scelto di sbigliettare con i matrimoni e le cerimonie in cui propone una cucina onesta e gustosa, potendosi così permettere nella sala d'essai una cucina ricercata che ignora il botteghino.

Marco peraltro, con suo volto rubizzo da poeta e contadino e la sua icastica favella, è anche un volto televisivo noto alle massaie e ai gourmet catodici, ciò che ne fa naturalmente un portatore sano di immediatezza gastronomica. Con l'avvertenza però di non confondere semplicità con semplicismo, ché il giovan uomo - pur partito dall'angiporto delle cucine, la pulizia delle cozze - è un autodidatta molto secchione e ha rubato dai suoi augusti maestri (tra cui quel Salvatore Tassa che continuiamo a pensare un genio misconosciuto) un bel po' di refurtiva.

La cucina di Aminta trova la sua ragione d'essere nelle decine di ettari di campi, allevamenti di animali e frutteti che circondano il ristorante, che ne riforniscono le dispense facendone un vero orto con cucina. Su questa materia dei sogni locali si innesta un fattore umano mai preponderante o intellettualistico: la lumachina che ritrova casa nella foglia di lattuga è citazione raffinata nel suo apparente in, l'insalata invernale vibra di mutevolezza. In sala la compagna di vita di Marco, la brianzola Elisa Cassanmagnago, che accudisce i clienti e si destreggia in una cantina che non è sterminata ma piena di chicche.

Chef
Marco Bottega

In sala
Elisa Cassanmagnago

In cantina
Elisa Cassanmagnago

Contatti

+39 06 9578661
via Trovano, 5
00030 - Genazzano (Roma)
amintaresort.it
info@amintaresort.it


Chiusura
domenica sera e l'intero lunedì
Ferie
Variabili
Carte di credito
No Diners e American Express
Prezzo medio vino escluso
85 euro

Cos'ha scoperto lo chef
che si può unire campagna e ricerca senza intellettualismi
Perché fermarsi
per i Fusilli con broccoli, pomodori canditi e totanetti

Lo chef consiglia
Procarni, via Prenestina, località Mola dei Giuli, Genazzano (Roma)

+ 39.06.95570189

Dove dormire
nelle camere dello stesso resort, dimora rurale con gusto

+ 39.06.9578661

Andrea Cuomo
Andrea Cuomo

Romano di stanza a Milano, sommelier e giornalista del quotidiano Il Giornale, racconta da anni i sapori delle città in cui vive

Condividi l'articolo