Lazio

Il Sanlorenzo

Enrico Pierri è un ponzese a Roma e già questo è irrituale dato che solitamente sono i romani a invadere l'isola al largo del Circeo, facendone d'estate uno spin-off in braghette dei Parioli. Ma qui non c'è traccia di sbraco agostano: siamo in un luogo impeccabile malgrado a poche decine di metri scorra impavida la movida caciarona di Campo de' Fiori. Di Ponza il Sanlorenzo si propone di rendere l'essenza marinara solo un po' in ghingheri, in una città dove mangiare il mare vuol dire spesso andare stilisticamente sopra le righe. Ma qui non si soffre di mal di mare.

Il menu è da anni uno scoglio nella tempesta: solido e inaffondabile, chi vuole non conoscere tempeste viene qui. Si parte con ostriche Bèlon o Gillardeau o con il "gran crudo", compilation di tartare, carpacci e crostacei (di Ponza, ovviamente). Si va avanti con il cosiddetto "Omaggio alla Provenza" (insalata di polpo verace, verdure ed erbe provenzali) o con il barattolo che racchiude un'insalata di pesci, crostacei al vapore e molluschi intinti in una maionese di sedano.

Tra i primi, val la pena scegliere gli Spaghetti di farro con acciughe di Ponza, briciole di pane e peperoni alla cenere. Se dopo questo turbinar di schizzi avete ancora fame, sappiate che sui secondi domina il dio capriccioso della pesca. C'è quel che c'è, quindi: alla crosta di sale, ai carboni, oppure in frittura come da tradizione meridionale. Il dessert tiene botta, con un'ispirazione più napoletana che romana. Vini all'altezza, con tante bollicine e un bel po' di Francia.

Chef
Gabriele Tirabassi

Sous-chef
Americo Capone

In sala
Enrico Pierri

In cantina
Elena Lenzini

Contatti

+39 06 6865097
via dei Chiavari, 4/5
00186 - Roma
ilsanlorenzo.it
info@ilsanlorenzo.it


Chiusura
sabato a pranzo, l'intera domenica e lunedì a pranzo
Ferie
variabili
Carte di credito
no Diners
Prezzo medio vino escluso
100 euro
Menu degustazione
90 euro
Antipasto
28 euro
Primo
30 euro
Secondo
40 euro
Dolce
15 euro

Cos'ha scoperto lo chef
ha ri-scoperto il pesce povero quando a Roma, nell'era del sushi, nessun ci credeva più
Perché fermarsi
per gli Spaghetti ai ricci di mare, da sempre "cult"

Lo chef consiglia
Roscioli, via dei Giubbonari 21, Roma, roscioli.com

+39.06.6875287

Dove dormire
Hotel Campo de' Fiori, via del Biscione 6, Roma, hotelcampodefiori.com

+39.06.68806865

Andrea Cuomo
Andrea Cuomo

Romano di stanza a Milano, sommelier e giornalista del quotidiano Il Giornale, racconta da anni i sapori delle città in cui vive

Condividi l'articolo