Abruzzo

Magione Papale

Classe 1981, William Zonfa è chef per vocazione, nessun dubbio, ma chissà quali sentieri avrebbe seguito se non fosse riuscito a evitare il servizio militare perché era cuoco in Germania. Un caso fortuito. Un amico non poteva onorare un contratto e così si presentò lui senza avvisare prima i titolari di lassù.

Ci sono scintille che appiccano fuochi e coincidenze che accorciano o allungano le carriere. Quella aiuto a crearne una. Oggi, a distanza di oltre tre lustri, Zonfa è una firma sicura nel panorama di una regione, l'Abruzzo, che non è solo Niko Romito. William cura due locali sotto lo stesso tetto. Il Salone dei Granai è tradizionale, numeri e banchetti, la Magione Papale, aperto solo la sera, è lo specchio del suo chef.

L'aquilano ama giocare con gli ingredienti e alla sostanza dà nomi che aiutano a creare attese come nel caso di un primo piatto battezzato "A pocchi chiusi: Parmigiana di melanzane". Le virgolette mettono in guardia, sono lì per avvisarci di non pensare alla classica parmigiana. Nel dubbio ecco la prima raccomandazione: a occhi chiusi. Sì perché con le palpebre abbassate, usando solo l'olfatto uno pensa che di lì a poco gusterà una parmigiana. Sarà così, però sotto forma di risotto. Con i pomodori usati per ricavarne l'acqua che verrà usata per preparare un risotto. Poi avremo un gelato fiordilatte nel senso di mozzarella vaccina. E le melanzane, che in una parmigiana sono tutto? Una polvere.

Chef
William Zonfa

Sous-chef
Stefano Ferrauti

Ai dolci
William Zonfa

In sala
ManoloGeremia Damiani

In cantina
Manolo Geremia Damiani

Contatti

+39 0862 404426
via Porta Napoli, 67i
67100 - L'Aquila
magionepapale.it
info@magionepapale.it


Chiusura
domenica e lunedì; aperto solo la sera
Ferie
1-30 gennaio
Menu degustazione
50 e 90 euro
Antipasto
18 euro
Primo
18 euro
Secondo
20 euro
Dolce
15 euro
Coperto
3 euro

Cos'ha scoperto lo chef
la cottura in pressione
Perché fermarsi
guai scordarsi di L'Aquila e di una regione martoriata da più terremoti. La cucina di Zonfa regala emozioni che giustificano il viaggio

Lo chef consiglia
Caseificio Campo Felice, Altopiano di Campo Felice (Aq), caseificiocampofelice.com, per la straordinaria qualità di latticini e formaggi

+ 39.0862.73100

Dove dormire
nelle 17 stanze della stessa struttura

+

Paolo Marchi
Paolo Marchi

nato a Milano nel marzo 1955, al Giornale per 31 anni dividendosi tra sport e gastronomia, è ideatore e curatore dal 2004 di Identità Golose.
twitter @oloapmarchi

Condividi l'articolo