Friuli Venezia Giulia

Al Giardinetto

L'innovazione è ben presente nelle proposte di questo locale, che da più di 100 anni è gestito con amorevole cura dai componenti della famiglia Zoppolatti. Sulle orme di papà Ezio, i 3 figli si sono rimboccati le maniche e ne hanno raccolto il testimone, con risultati eccellenti. Il locale è molto caratteristico grazie alla presenza di un bel fogolar, che nei mesi invernali trasmette un senso di calore non solo metaforico. Mentre nei mesi estivi si mangia nella terrazza ovvero il giardinetto, dal quale deriva il nome del ristorante.

I riflettori hanno inquadrato lo chef Paolo, da tempo personaggio televisivo in vari programmi di gastronomia. La sua grande fantasia è accompagnata da una padronanza tecnica superlativa, ma il tutto viene condito dalla conoscenza della materia prima del territorio. Può risultare insolito un Tacchino 'in saor', all'aceto balsamico di mela friulana con cipolla e uvetta. Un piatto che riscuote un enorme successo (in particolare tra i clienti d'Oltralpe) sono gli Gnocchi con le susine serviti con burro fuso, zucchero e cannella.

Un mix di tecnica e fantasia è rappresentato dalla capasanta, delizia per i vegetariani, in quanto è realizzata con sedano rapa, una dadolata di verdura di stagione con una purea di carote e curry. Viene definito Tra carne e pesce il rotolo di faraona con asparagi e gamberi. A completare l'opera pensa Giovanni, gemello dello chef, e pasticcere di grande fama (i suoi prodotti si possono acquistare nel vicino bar). La cantina è curata da Giorgio che segue anche la sala e dispensa preziosi consigli per gli abbinamenti.

Chef
Paolo Zoppolatti

Sous-chef
Tomi Kociancic

Ai dolci
Giovanni Zoppolatti

In sala
Giorgio Zoppolatti

In cantina
Giorgio Zoppolatti

Contatti

+ 39 0481 60257
via Giacomo Matteotti, 54
34071 - Cormòns (Gorizia)

algiardinetto@yahoo.it


Chiusura
lunedì e martedì
Ferie
due settimane variabili a luglio
Menu degustazione
40 e 50 euro
Antipasto
12 euro
Primo
12 euro
Secondo
21 euro
Dolce
8 euro
Coperto
4 euro

Cos'ha scoperto lo chef
la fermentazione, prendendo lo spunto da 'la Brovada' (rape macerate nelle vinacce)
Perché fermarsi
per gustare alcuni piatti della tradizione mitteleuropea rivisitati, in uno straordinario percorso dalle montagne friulane fino al mare

Lo chef consiglia
Panificio Simonit, via Matteotti 88, Cormòns per la varietà del pane sfornato quotidianamente, in particolare quello alle olive

+ 39.0481.60216

Dove dormire
nelle stanze di charme ricavate nello stesso stabile

+ 39.0481.60257

Giuseppe Cordioli
Giuseppe Cordioli

Per lungo tempo redattore del Messaggero Veneto, divide la sua passione tra gastronomia e aviazione, soprattutto le Frecce tricolori

Condividi l'articolo