Lombardia

Ratanà

La parola ristorante ha nel suo etimo un significato che tendiamo a rimuovere: “ristorare, rinvigorire, risollevare”. Per assolvere a questa missione, la bontà del piatto è fondamentale ma non è certo il primo aspetto. Conta innanzitutto il calore, l’accoglienza e tutte quelle ingegnosità che restituiscono immediata dignità al viandante. Il Ratanà è la somma delle persone gentili che attendono dietro alla porta: Caterina, Federica, Guido, Luca, Saif. Si fanno in quattro con chiunque e per ogni richiesta, anche se in quel momento sta arrivando un ciclone di gente tutta assieme (e succede 7 giorni su 7, a pranzo e a cena).

Siedi a tavola, peschi i mondeghili dal cartoccio, e il conforto si rinsalda con uno dei cibi più consolatori che ci siano in città. Cesare Battisti conosce tutto il vocabolario della cucina milanese e lombarda. L’ha letto e riletto, studiato e poi riformulato secondo modalità che le sono storicamente distanti: la cottura intelligente delle verdure, la sottrazione di ingredienti che appesantiscono, l'attenzione alle temperature di servizio, l’indagine clinica di ogni produttore che arricchisce la dispensa.

Ne nascono piatti ricchi, soavi, buonissimi. Non solo i risotti, il marchio di fabbrica, ma anche le carni e il pesce che, sorpresa, è estratto da fiumi e laghi, non dal mare: se non te lo dicono non te ne accorgi. Un percorso che ha il suo epilogo nei dolci di Luca De Santi, un ragazzo che sa scortarti sull'uscio col sorriso definitivamente stampato addosso.

Brambilla-Serrani

Chef
Cesare Battisti

Vai alla scheda dello chef

Sous-chef
Luca De Santi

Ai dolci
Luca De Santi

In sala
Caterina Poma e Guido Dossena

In cantina
Federica Fabi

Contatti

+39 02 87128855
via Gaetano de Castillia, 28
20124 - Milano
ratana.it
info@ratana.it


Chiusura
mai
Ferie
10-20 agosto, 3 giorni variabili a Pasqua e 23 dicembre-6 gennaio
Carte di credito
no American Express
Prezzo medio vino escluso
50 euro
Menu degustazione
50 euro

Cos'ha scoperto lo chef
prova ogni tipo di tecnica, con una predilezione per i metodi semplici, tradizionali e delicati
Perché fermarsi
perché è difficile trovare un posto in cui si sta meglio di così

Lo chef consiglia
Macelleria dell'Annunciata, via dell'Annunciata 10, pregiatecarnipiemontesi.it

+ 39.02.6572299

Dove dormire
LaGare Hotel Milano, via Giovanni Battista Pirelli 20, lagarehotelmilano.it

+ 39.02.8725241

Gabriele Zanatta
Gabriele Zanatta

classe 1973, laurea in Filosofia, giornalista freelance, coordina i contenuti della Guida ai Ristoranti di Identità Golose dalla prima edizione (2007), collabora con varie testate e tiene lezioni di gastronomia presso diversi istituti e università. twitter @gabrielezanatt

Condividi l'articolo

Guida 2018 - Arte del convivio