Calabria

Biafora

Lavorare in alta quota, in un ambiente come quello della Sila, ti permette d’accedere a prodotti di gran qualità, coltivati o allevati in un contesto naturale incontaminato; e scendendo a valle, c’è pure il pescoso mare Ionio, a 30 minuti d’auto. Diplomato all’Alma nel 2011 e dopo significative esperienze tra Toscana, Basilicata e Giappone, il giovane Antonio Biafora innesta idee, intuizioni e una ventata di rinnovamento nel ristorante di casa, locale sobrio e luminoso, ed elegante stile montanaro.

A sostenere la nuova linea di cucina c’è una famiglia di consolidata professionalità: il papà sommelier Giuseppe e il fratello maître Luca, responsabile di un servizio di sala di gran livello. Intanto dalla “cornucopia” Silana escono sperimentazioni come il crudo di podolica con yogurt di bufala, pino laricio e finocchio; o come l’ottima trota Silana con rapa all’aceto, cavolo cappuccio e latte montato. E sono felici anche le contaminazioni con le vicine terre Joniche, bagnate dal mare: la struncatura - una pasta della tradizione con cipolla, la sua cenere e sardella - prima d’essere un piatto è un’idea della Calabria. Ma non ci sono confini e ristrettezze di pensiero.

Accanto ai menu Semplicemente – un omaggio alle origini contadine - e Sostenibilità – uno sguardo gentile al territorio - c’è la memoria del viaggio, che torna per misurarsi nell’orizzonte calabrese. E in tal senso, l’ultimo menu 9.856 km, tanta è la distanza tra Tokyo e San Giovanni in Fiore, è un itinerario dei sensi che combina ai principi del kaseiki la qualità dell’ingrediente locale.

Chef
Antonio Biafora

Vai alla scheda dello chef

Sous-chef
Anna Kern

Ai dolci
Francesca Mazzei

In sala
Luca Biafora

In cantina
Giuseppe Biafora

Contatti

+ 39 0984 970078
località Torre Garga, 9
87055 - San Giovanni in Fiore (Cosenza)
biafora.it
info@hotelbiafora.it


Chiusura
domenica sera e l'intero lunedì
Ferie
1-30 novembre
Menu degustazione
38, 50 e 65 euro
Antipasto
12 euro
Primo
13 euro
Secondo
16 euro
Dolce
7 euro
Coperto
2 euro

Cos'ha scoperto lo chef
dopo un viaggio in Giappone ha rivalutato il concetto di rispetto: materia prima e persone
Perché fermarsi
per il bosco bruciato: cioccolato affumicato, pino e tartufo

Lo chef consiglia
Pizzamore, viale Don Francesco Maria Greco 5, Acri (Cs): pizze d'alto livello con ingredienti di territorio, stagione e in parte coltivate in proprio

+

Dove dormire
Biafora Resort, contrada Torre Garga S.S. 107, San Giovanni in Fiore (Cosenza)

+ 39.0984.970078

Massimiliano Rella
Massimiliano Rella

Giornalista, fotografo, comunicatore nei settori turismo, viaggi, enogastronomia. www.maxrella.com 

Condividi l'articolo

Ricette dello chef