Puglia

La Bul

Spirito inquieto, anima migrante, uomo del Sud dal sangue caldo e la creatività in fermento. Ritratto di uno chef capace di dar vita a una piccola rivoluzione nel centro esatto della metropoli barese. Lui è Antonio Scalera, genius loci di stanza nel quartiere murattiano, lei è Francesca Mosele, vent'anni d'amore e di vita professionale insieme. Sette sono invece gli anni de La Bul, insegna elegante e verace insieme, tappa obbligata per curiosi alimentari e gourmet di professione.

Scalera ha allenato i muscoli da chef alla scuola del Gambero Rosso, nelle cucine stellate della dolce vita capitolina, e quindi dal cuoco dei cuochi Alain Ducasse, un anno e otto mesi che hanno marchiato a fuoco l'uomo e l'artigiano di cucina. La carta de La Bul gli somiglia intimamente, vulcanica e in continuo mutamento come quella dei vini, scritta di sua propria mano da Francesca (appassionata conoscitrice del bio prima di ogni moda). Restano due dei signature dish del luogo, lo Sgombro affumicato e un celebre Gazpacho, che non possono essere rimossi senza fare torto ai clienti.

L'altro elemento è la territorialità degli ingredienti figlia di un orgoglio al limite dell'integralismo, ma al netto di ogni ovvietà. Chi s'aspetterebbe un Petto e coscia di piccione in brodo di frutti rossi in Puglia? Piatto esotico? Nossignore, i colombacci sono allevati in una masseria di Montalbano, mentre il brodo è servito in un'elegante teiera al tavolo accompagnato da uno scalogno affumicato. Matrimonio d'amore fra scuola classica di stampo francese, orgoglio di campanile e fantasia al galoppo.

Chef
Antonio Scalera

Sous-chef
Nicola Armenise

In sala
Francesco Scatolino

In cantina
Francesca Mosele

Contatti

+39 080 5230576
via Pasquale Villari, 52
70122 - Bari - Quartiere Murat
ristorantelabul.it
ristorantelabul@gmail.com


Chiusura
domenica sera e lunedì durante l'inverno, sempre chiuso a pranzo tranne la domenica e d'estate
Ferie
10 giorni variabili a gennaio e 20 ad agosto
Prezzo medio vino escluso
50 euro
Menu degustazione
50 e 60 euro

Cos'ha scoperto lo chef
una pancia di maiale che potrebbe stare di fronte al principe d'Inghilterra

Lo chef consiglia
Trattoria il Centro storico di Giovanni Loparco, Via Eroi di Dogali 6, Locorotondo (Bari): poesia della cucina locale, autentica

+39.080.4315473

Dove dormire
Palazzo Calò, strada Lamberti 8, Bari

+39.080.5275448

Sonia Gioia
Sonia Gioia

Cronista di professione, curiosa per costituzione, attitudine applicata al giornalismo d'inchiesta e alle cose di gusto. Scrive per Repubblica Sapori, Gambero Rosso e Dispensa 

Condividi l'articolo