Svezia

Esperanto

A differenza della lingua artificiale elaborata alla fine dell’Ottocento dall’oftalmologo polacco Ludwik Lejzer Zamenhof, quella tessuta da Sayan Isaksson, natali tailandesi ma adozione svedese, ha attecchito per davvero sulle abitudini dei cittadini. Un Esperanto di successo, che il ragazzo ha grammaticato in un bizzarro e felice medley tra ingredienti nordici e tecniche giapponesi.

Gli anni in cui brilla la stella Michelin sull’insegna al terzo piano del teatro Jarla (più che quella che abbaglia l’attiguo Imouto, stessa proprietà) sono già 10. E il mestiere si affina sempre più: la rana pescatrice ora è servita alla maniera Kushiyaki del Sol Levante, in spiedino e poi grigliata con aglio, grano e servita con un dashi scuro. La carne di mucca è arrotolata in alghe con accanto del porro giovane anch’esso grigliato. Il sedano rapa immerso in una salsa acida e caramellata con caviale finlandese.

Continui rimbalzi tra Sol Levante e lande boreali, in un contesto solenne ma molto rilassato, «In un processo», è stato scritto, «che fa del nitore del gusto, del contatto/contrasto infinitesimale tra l'amaro e il salato, l'acidità con una suggestione di dolce, un vero, personale campo espressivo che flirta col kaiseki».

 

Chef
Sayan Isaksson

Sous-chef
Joacim Sjöberg e Henrik Wittgren

Ai dolci
Janina Nybäck

In sala
Maria-Magdalena Johansson

In cantina
Sören Polonius

Contatti

+46 8 6962323
Kungstensgatan, 2
11425 - Stoccolma
esperantorestaurant.se
esperanto@esperantogroup.se


Chiusura
domenica, lunedì e martedì; aperto solo la sera
Ferie
1-5 gennaio, variabili a Pasqua, 5 settimane variabili tra la fine di giugno e l'inizio di agosto
Carte di credito
solo Master Card, Visa, American Express e Diners
Menu degustazione
solo menu degustazione da 1.450 e 1.900 corone svedesi

Cos'ha scoperto lo chef
la tempura di mais dolce
Perché fermarsi
perché nessuno come Sayan Isaksson sa incrociare il territorio scandinavo e la tecnica ed estetica giapponese in un insieme armonioso

Lo chef consiglia
Bageri Petrus, Swedenborgsgatan 4B, Stoccolma: per gli ottimi dolci

+46.8.6962323

Dove dormire
Ett Hem, Sköldungagatan 2, Stoccolma, etthem.se

+46.8.200590

Identità Golose
Identità Golose

articolo a cura degli autori Identità Golose. Nella foto, il piatto simbolo del congresso Identità Milano 2018, la pizza Scarpetta di Franco Pepe (metà sinistra) e l'Aria di pane di Renato Bosco (metà destra)

Condividi l'articolo