Friuli Venezia Giulia

L'Argine

Quesito: esistono forse due Antonia Klugmann? Da una parte quella che vedi alla mattina china in cerca di germogli ed erbe fresche, tra la natura attorno al ristorante... E poi l’altra, giudice di Masterchef? La chef dal tocco soave, dai modi gentili, che già avevamo conosciuto al Venissa... E il personaggio televisivo, che ha ereditato il ruolo “cattivo” di Carlo Cracco, «io in cucina sono molto severa»? Lei spiega: «Andare a Masterchef mi serve per poter sviluppare L'Argine. Per avere le risorse e la notorietà necessarie a dare solide basi» alla sua immaginazione che si è fatta concretezza.

Andarla a trovare significa raggiungere un luogo che sembra aver vissuto il tempo con sano e pragmatico disinteresse: qui c’erano gli austriaci e là ci sono gli sloveni, qui era una polveriera della Prima Guerra Mondiale e là il confine. Che importa? L'atemporalità del mondo rurale si fa beffe del rincorrersi degli eserciti contrapposti. «In questo edificio abitava un contadino. Con Romano De Feo (il suo compagno, ndr) ho voluto affiancare all’edificio originale una struttura moderna», che dialoga in perfetta simbiosi, in un continuo rimando tra passato, presente e futuro, «volevo una cosa così: piccola, immersa nel verde. Ho girato molto il Friuli, per trovarla: ovunque vedevo panorami scheggiati da capannoni industriali, ambienti bucolici stuprati da aree industriali dismesse. Poi sono arrivata qui…».

Si sta benissimo, all’Argine: è già, sicuramente, uno dei migliori indirizzi della ristorazione italiana. Cucina d'altissimo livello. Come per il Midollo di manzo e cime di broccolo, il suo gambo in salamoia, una sua centrifuga, la foglia spadellata, silene, olio, polvere e purea di bergamotto: piatto indimenticabile. O Insalata: asparagi verdi sbollentati e poi scottati in padella, lattuga dell'orto, borragine essiccata, il suo gambo cotto in acqua e burro, stellina odorosa, centrifuga di acetosa. Altra proposta da Oscar, la composizione cambia di giorno in giorno, dipende da quello che si trova. La vera Antonia, stringi stringi, è quella che cerca i germogli, nel bosco. 


Leggi anche: La Klugmann che amiamo è pronta per Masterchef

 Brambilla-Serrani

Chef
Antonia Klugmann

Vai alla scheda dello chef

Ai dolci
Antonia Klugmann

In sala
Romano De Feo

In cantina
Romano De Feo

Contatti

+ 39 0481 1999882
località Vencò, 15
34070 - Dolegna del Collio (Gorizia)
largineavenco.it
info@largineavenco.it


Chiusura
lunedì a pranzo, l'intero martedì e mercoledì a pranzo
Ferie
variabili
Carte di credito
no Diners
Prezzo medio vino escluso
70 euro
Menu degustazione
62, 70 e 100 euro

Cos'ha scoperto lo chef
la borragine
Perché fermarsi
perché il tocco soave della chef già la colloca nell'Olimpo della cucina italiana

Lo chef consiglia
ristorante Sale e Pepe, via Capoluogo 19, località Stregna, Udine

+ 39.0432.724118

Dove dormire
nel nuovissimo B&B del ristorante L'Argine a Vencò, Località Vencò 15, Dolegna del Collio (Gorizia)

+

Carlo Passera
Carlo Passera

classe 1974, giornalista professionista, si è a lungo occupato soprattutto di politica e nel tempo libero di cibo. Ora fa esattamente l'opposto ed è assai contento così. Appena può, si butta sui viaggi e sulla buona tavola. Caporedattore di identitagolose.it

Condividi l'articolo