Stati Uniti

Spiaggia

Alla fine plana un tagliere con sopra una monumentale Bistecca alla fiorentina e capisci che sei capitato benissimo. Rispetto agli standard italiani, è però guarnita con salsa olandese al tartufo, germogli di aglio e nasturzio accanto. È il palato americano bellezza, che prende una deriva anatomica diversa man mano che si allontana dalla madre patria. Giusto? Sbagliato? Né l’uno né l’altro se i risultati sono quelli che Tony Mantuano ottiene da 33 anni, nell’insegna fine dining italiana più celebre di Chicago.

E’ un’epopea che nasce in Italia, nel 1982, l’anno in cui questo signorone va in stage al Pescatore di Canneto sull’Oglio. «Che ricordi magnifici», ci racconta oggi, « L’ospitalità della famiglia Santini è qualcosa di indimenticabile. Decidemmo che, una volta tornati a casa, avremmo dovuto replicare quel modello». Ci riescono benissimo: da Spiaggia rimarresti seduto ore e ore a contemplare le macchine che sfilano sotto alla vetrata. Ma soprattutto, a parlare col cuocone accanto, se ha tempo di farlo tra le mille cose che fa.

Vi racconterà di come ha cominciato con pizza, carne e pesce al forno. Pizza a parte, non è tanto distante dal modello di oggi: dalla carta preleveremmo a oltranza anche le trote con gambe di rane (!), l’Anatra con castagne carote e fichi, la Farinata di ceci che sembra di stare in Liguria. «Un giorno vorrei aprire un agriturismo in Molise», sospira Mantuano. Noi ci saremo.

Leggi anche
Tony Mantuano, il maestro di Chicago

 Brambilla-Serrani

Chef
Tony Mantuano con Joe Flamm

Vai alla scheda dello chef

Sous-chef
Brian Motyka

Ai dolci
Joey Schwabb

In sala
Joshua Miller

In cantina
Kathy Mantuano e Rachael Lowe

Contatti

+1 312 2802750
980, North Michigan avenue
60611 - Chicago
spiaggiarestaurant.com
spiaggiareservations@levyrestaurants.com


Chiusura
aperto solo la sera, 7 giorni su 7
Ferie
variabili con le feste nazionali
Antipasto
20 dollari americani
Primo
30 dollari americani
Secondo
44 dollari americani

Perché fermarsi
per capire come cambia la cucina italiana firmata da uno chef italo-americano di seconda generazione. E per una monumentale Bistecca alla fiorentina

Lo chef consiglia
il monumentale pollo arrosto di River Roast, 315 N LaSalle Dr, locale di proprietÓ dello chef riverroastchicago.com

+

Dove dormire
Four Seasons, 120 East Delaware Place, fourseasons.com/…

+1.312.2808800

Gabriele Zanatta
Gabriele Zanatta

classe 1973, laurea in Filosofia, giornalista freelance, coordina i contenuti della Guida ai Ristoranti di Identità Golose dalla prima edizione (2007), collabora con varie testate e tiene lezioni di gastronomia presso diversi istituti e università. twitter @gabrielezanatt

Condividi l'articolo