Norvegia

Maaemo

Oslo non è certo celebre per i suoi ristoranti. Ma le cose stanno cambiando e, ironia della sorte, il merito è da ascrivere a uno chef danese. Il 35enne Esben Holmboe Bang si trasferì qui 12 primavere fa e, nel dicembre 2010, aprì il ristorante di fine dining Maaemo ("madre terra" nell'antico dialetto locale). Mostrò da subito grande ambizione: per la prima volta cercava di ridefinire una nuova cucina, basata sui prodotti locali e di stagione.

Oggi è uno dei nomi più convincenti della cucina mondiale, parte dell’élite dei ristoranti con 3 stelle Michelin e con un carnet già carico di altri premi importanti. La linea di cucina è una perfetta giustapposizione tra le radici della cucina norvegese tradizionale e l’onda avant-garde della cucina naturalistica del Nord – dall’estetica al reclutamento del prodotto fino agli aspetti di ricerca storica e culturale che contribuiscono a delineare un’identità. Sostenibilità è un mantra da Maaemo. La priorità è la conservazione degli alimenti e nulla si butta. C’è una stanza in cui pickles, sottaceti, aceti e composte sono oggetto di sperimentazione.

I menu degustazione sono originali, deliziosi e mettono al centro il meglio di ogni stagione dalla selvaggina alle capesante, dagli scampi al pesce, dalle radici terragne alle erbe foraged fino ai frutti del bosco. Il Porridge di crema acida con cuore di renna disidratato è uno di piatti più iconici e confortanti, una rappresentazione poetica del duro inverno norvegese, coi suoi scenari drammatici (il cuore dell’animale è conservato allo scopo di far sopravvivere l’uomo).

Tuukka Koski 

Chef
Esben Holmboe Bang

Sous-chef
Halaigh Whelan McManus

In sala
Benjamin Ausland

In cantina
Jefferson Goldring

Contatti

+ 47 (0)919 94805
Schweigaards gate, 15b
0191 - Oslo
maaemo.no
booking@maaemo.no


Chiusura
l'intera domenica, l'intero lunedì, l'intero martedì e mercoledì e giovedì a pranzo
Ferie
variabili a Natale, Pasqua e durante l'estate
Carte di credito
No Diners
Menu degustazione
2.600 corone norvegesi
Tavolo dello chef per 8 persone

Cos'ha scoperto lo chef
la balena
Perché fermarsi
perché la Nordic Cuisine ha qui un grande interprete: creatività, sapori e capacità tecniche ai massimi livelli

Lo chef consiglia
Pjoltergeist, Rosteds gate 15b, pjoltergeis.blogspot.co.uk

+ 47.(0)24.40237788

Dove dormire
The Thief Hotel, Landgangen 1, Oslo, stay@thethief.com

+ 47.(0)24.004000

Luciana Bianchi
Luciana Bianchi

Italo-brasiliana, è cuoca e food writer. Tra le varie collaborazioni, firma il blog della World’s 50 Best

Condividi l'articolo