Campania

Pepe in Grani

Credo non esista altro pizzaiolo che abbia una attenzione alla pizzeria quanto Franco Pepe, intesa come struttura, l'edificio in quel vicoletto a scendere dalla via principale del centro storico di Caiazzo, una cittadina nel casertano che proprio lui ha portato sulla cartina geografica del mondo goloso. Se ai quattro angoli conoscono Caiazzo è per quanto a sviluppato.

Questo maestro campano non è il solo a deliziare con prodotti di assoluta qualità, quello che lo rende unico è la cura nel far crescere il contenitore di pari passo con il prodotto pizza. La capacità di vedere la pizza esattamente come un prodotto di alta cucina, nulla a che vedere con la povertà antica che ancora oggi ne frena la crescita culinaria.

Se la Scarpetta, dopo essere stata premiata a Identità Golose 2017, è stata scelta come piatto simbolo dell'edizione 2018, vuole dire non vi è più nulla, e non solo per noi di Identità, di diverso tra un piatto di pasta o di carne o di pesce. Hanno tutti la stessa dignità e questa arriva perché i vari Pepe parlano con gli chef alla pari.

Ecco così Pepe in grani dotarsi di due suite per gli ospiti, poi di un secondo forno e di una sala per degustazioni e presto anche di una saletta per incontri mirati, scuola di pizza ad esempio dove cimentarsi con il più italiano dei piatti. Intanto la Margherita Sbagliata fa storia come il Raviolo Aperto di Gualtiero Marchesi e la Crisomolla, che altro non é se non l'albicocca tipica del Vesuvio, segna una più largo raggio d'azione nella valorizzazione del territorio. Non più solo Caiazzo.

 Brambilla-Serrani

Chef
Franco Pepe

Vai alla scheda dello chef

In cantina
Davide Guarino

Contatti

+39 0823 862718
vicolo San Giovanni Battista, 3
81013 - Caiazzo (Caserta)
pepeingrani.it
info@pepeingrani.it


Chiusura
lunedì, aperto solo la sera; nel periodo 9 ottobre-28 maggio aperto anche la domenica a pranzo
Ferie
fine agosto
Carte di credito
no American Express
Prezzo medio vino escluso
13 euro
Menu degustazione
a partire da 25 euro

Cos'ha scoperto lo chef
la cottura con il forno elettrico
Perché fermarsi
pizzaiolo numero uno al mondo, in Canada hanno pagato 1000 dollari a coperto per le sue pizze. Caiazzo è ben più vicina...

Dove dormire
presso una delle due stanze della locanda annessa

+

Paolo Marchi
Paolo Marchi

nato a Milano nel marzo 1955, al Giornale per 31 anni dividendosi tra sport e gastronomia, è ideatore e curatore dal 2004 di Identità Golose.
twitter @oloapmarchi

Condividi l'articolo

Ricette dello chef

Franco Pepe

La "Mastunicola"

Foto Brambilla-Serrani
Franco Pepe

Margherita sbagliata

Foto Brambilla-Serrani
Franco Pepe

Sanacore

Franco Pepe

La riccia