DRINK RESPONSIBLY
DRINK RESPONSIBLY

Ricerca

Sicilia

Principe Cerami del San Domenico Palace

Se vi fosse un conclave dei cuochi per eleggerne il sommo la scelta cadrebbe su Massimo Mantarro. Con un background di esperienze in tutto il mondo, questo cuoco si muove da Dubai a New York per propagare il suo verbo di cucina «semplice», come la definisce lui, ma che noi definiremmo sontuosa, in contrappunto alla sua nobiltà d'animo, alla sua umiltà, quasi imbarazzante, al suo essere chef tout court.

Sedersi alla sua tavola è un privilegio. Solo 8 tavoli a brillare sul Mar Ionio. I suoi sono piatti strutturati e armonizzati da una finissima tecnica compositiva. Una vera e propria immersione nel mare di Sicilia è il Cannellone di seppia farcito con gamberi di nassa, servito in una bowl di vetro, con pomodoro tondo liscio, croccante al nero di seppia mandorlato, agrumi e avocado. La sensazione è di nuotare verso un abisso di sensazioni placanti.

In Calamari come se fosse un risotto, al posto dei chicchi di riso troviamo cubetti finissimi di calamari, mantecati con verde basilico e salsa al nero di seppia, sormontati da una foglia argento, sintesi di 30 anni di cucina italiana, perfetta fusione tra Nord e Sud. Un piatto di memoria dello chef è il Merluzzo in tempura alla pizzaiola, ineguagliabile per forza evocatrice, complessità e struttura, un rimando emozionale a chi da bambino è cresciuto a merluzzo e pomodoro. La sfera di cioccolato, con mousse di ricotta e salsa di pistacchio di Bronte, trafitta da lance di zucchero tirato, è il ricordo ancestrale del peccato di gola.

Stefania Lattuca

Classe 1976, formazione giuridica. Il suo primo lavoro è fare la mamma. Motore della sua vita sono i viaggi e la gastronomia. Viaggiare tra piatti e territori

Chef
Massimo Mantarro

Sous-chef
Roberto Aste

Ai dolci
Adriano Plumari

In sala
Loris Culoso

In cantina
Alessandro Malfitana

Contatti

+39 0942 613111
piazza San Domenico, 5
98039 - Taormina (Messina)
san-domenico-palace.com
res.sandomenico@amthotels.it


Chiusura
lunedì; aperto solo la sera
Ferie
1 novembre-16 aprile
Menu degustazione
140 e 150 euro
Antipasto
39 euro
Primo
40 euro
Secondo
43 euro
Dolce
24 euro

Cos'ha scoperto lo chef
semi oleosi, come la "mennula" (mandorla) amara e l'armellina, cioè il seme dell'albicocca
Perché fermarsi
per vivere il privilegio dell'esistenza, sospesi tra terra e mare, in un contesto magico

Lo chef consiglia
Lido da Nino, via Luigi Rizzo 29, Letojanni (Messina), trattoriadaninotaormina.com

+39.0942.36147

Dove dormire
nelle sontuose camere del San Domenico Palace

Condividi l'articolo