Lombardia

Cracco

A Natale 2017, dopo quasi 17 anni esatti, il ristorante Cracco chiuderà nell’indirizzo attuale per riaprire, all’inizio del 2018, nel cuore della Galleria Vittorio Emanuele II. Un trasloco che chiuderà un capitolo formidabile di una saga che ha cambiato la cucina milanese e italiana.

Dai primi anni Duemila, andavamo in via Victor Hugo per assaggiare preparazioni ogni volta incredibili, conseguenze di una gara che aumentava sempre più la posta in palio. Associazioni ardite come i Rognoni e ricci di mare, primi piatti di grandi personalità come i Ravioli ripieni di maionese con ricci di mare e semi di basilico, l’ipertradizionale e perfetto Risotto allo zafferano con midollo alla piastra. Tutte icone di una generazione che ha sognato e goduto.

I nostalgici torneranno in via Hugo per rimemorare quegli assaggi e quei tempi. Ma non aspettatevi Carlo Cracco e Luca Sacchi ad accogliervi col fazzoletto in mano: non c’è nemmeno il tempo per sospirare mentre studiano ogni dettaglio della nuova sede di oltre 1.000 metri quadrati, su 4 piani, con 4 cucine e un’enoteca aperta tutto il giorno, un progetto super-ambizioso di cui abbiamo scritto in anteprima.

«Come faremo a organizzarci?», rivela il vicentino, «Semmai come abbiamo fatto da quell’8 gennaio 2001, su e giù per tutte queste scale, in uno spazio senza finestre. In Galleria c’è così tanta luce che non siamo più abituati». Sarà l’apertura più luminosa dell'anno.

Leggi anche
Cracco, anteprima in Galleria

 Brambilla-Serrani

Chef
Carlo Cracco

Vai alla scheda dello chef

Sous-chef
Luca Sacchi

Ai dolci
Luca Sacchi

In cantina
Flavio Parolin

Contatti

+39 02 876774
via Victor Hugo, 4
20123 - Milano
ristorantecracco.it
info@ristorantecracco.it


Chiusura
sabato a pranzo e l'intera domenica
Ferie
variabili tra dicembre e gennaio e 3 settimane variabili ad agosto
Menu degustazione
190 euro
Antipasto
52 euro
Primo
46 euro
Secondo
50 euro
Dolce
20 euro
Tavolo dello chef per 4 persone

Cos'ha scoperto lo chef
l'affumicatura del gelato al rosmarino
Perché fermarsi
perché c'è tempo fino a Natale 2017 per sedere per l'ultima volta a tavola di un ristorante che ha segnato la cucina creativa italiana degli ultimi due decenni

Lo chef consiglia
Aromando, via Pietro Moscati 13, aromandobistrot.com

+ 39.02.36744172

Dove dormire
hotel Spadari al Duomo, via Spadari 11, Milano, spadarihotel.com

+ 39.02.72002371

Gabriele Zanatta
Gabriele Zanatta

classe 1973, laurea in Filosofia, giornalista freelance, coordina i contenuti della Guida ai Ristoranti di Identità Golose dalla prima edizione (2007), collabora con varie testate e tiene lezioni di gastronomia presso diversi istituti e università. twitter @gabrielezanatt

Condividi l'articolo

Guida 2018 - Felicetti