Lombardia

Dry Solferino

Che Milano sarebbe senza Dry? Può sembrare eccessivo, ma pensiamoci: prima dell’arrivo del locale in via Solferino, nel 2013, la città non vantava alcun indirizzo di pizza contemporanea, chi scrive per trovare un buon impasto impostava il navigatore per raggiungere Bruno De Rosa a Legnano. Oggi per fortuna, proprio sull’esempio di Dry, per contare le nuove pizzerie di qualità sotto la Madonnina iniziano a non bastare le dita di due mani.

Ancora: prima di Dry l’abbinamento cibo-cocktail pareva una stravaganza esotica, mentre oggi è un trend prepotente. Iniziato proprio qui: un successo contagioso e che ha suggerito a molti altri di mettersi in scia. La formula iniziale era così innovativa che funziona perfettamente ancora oggi, pure nel secondo indirizzo aperto in via Vittorio Veneto 28 (telefono +39.02.63471564). Merito dell’idea felice, ovvio; merito della proprietà ben quadripartita, che annovera come noto anche Andrea Berton, insomma uno che la sa lunga in fatto di cibo. Ma merito anche di Tymur Isayev, ragazzo italo-russo, dalle origini al fianco di Simone Lombardi, il pizzaiolo che ha lanciato Dry, uscitone nel gennaio 2018.

Come il maestro, Tymur è instancabile nel preparare dischi perfetti, da condire poi a piacere o sulla base di topping ormai consolidati, che cambiano in base a estro e stagione. E quindi, oltre alle farciture classiche: Cicoria, salsa di barbabietole, fior di latte, la long seller Ventricina, broccoli gratinati al Grana Padano, fior di latte, il delizioso Calzone con cipolle stufate, olive al forno, burro all’acciuga, provola affumicata… Si beve ovviamente benissimo, grazie alle pozioni magiche del bartender Marco Tavernese, che ha preso il posto di Guglielmo Miriello, ora al Ceresio 7.

Chef
Tymur Isayev

In sala
Lorenzo Andreoni

In cantina
Marco Tavernese

Contatti

+39 02 63793414
via Solferino, 33
20121 - Milano
drymilano.it
info@drymilano.it


Chiusura
domenica. Aperto solo la sera
Ferie
variabili
Prezzo medio vino escluso
22 euro

Cos'ha scoperto lo chef
l'utilizzo del lievito madre
Perché fermarsi
perché è il locale che ha creato una tendenza, e da allora non ha perso un colpo

Lo chef consiglia
Pisacco, via Solferino 48, Milano

+39.02.91765472

Dove dormire
Hotel 3Rooms, corso Como 10, 3rooms-10corsocomo.com

+39.02.626163

Carlo Passera
Carlo Passera

classe 1974, giornalista professionista, si è a lungo occupato soprattutto di politica e nel tempo libero di cibo. Ora fa esattamente l'opposto ed è assai contento così. Appena può, si butta sui viaggi e sulla buona tavola. Caporedattore di identitagolose.it

Condividi l'articolo