Campania

Il Comandante del Romeo hotel

Tutto scelto dalla proprietà, quindi così è, certo che tovaglie e tovaglioli neri (rossi la mattina a colazione) sono da squalifica all'olimpiade del buon gusto. Del resto l'hotel Romeo, davanti alla stazione marittima di Napoli, è carico come non mai di note e tinte forti, tutto molto marcato e allora ecco il nero anche sulla tavola.

Per fortuna la cucina di Salvatore Bianco, 40 anni nel corso del 2018, ha uno spiccato lato estetico che gli arriva direttamente dal padre. A lungo Pasquale Bianco ha lavorato il corallo, cammei che richiedono pazienza e precisione. Il nero diventa così il fondale chiamato a esaltare le cromaticità e geometri delle ricette di uno chef completo e non solo perché cura tutta la proposta dell'albergo. A differenza di tanti suo corregionali, Salvatore va come pochi all'essenza dei prodotti e da lì costruisce straordinari equilibri di gusti, profumi e anche colori.

Non la butta mai sulla simpatia e la mera golosità, aspetti perfetti in trattoria, meno in un ristorante. Questo non vuole dire che non vi sia ironia. Quando ad esempio ti arriva lo Spaghettone al pomodoro, bandiera assoluta della cucina italiana, non solo sono portati in tavola sotto una campana, ma accanto ecco una scatola di tolla piena di straordinari pomodori vesuviani, liberi voi di gustarli come meglio credete.

Lo spaghettone è una stella polare. Poi vi ruotano attorno le stelle di una carta brillante, che meriterebbe più attenzione a livello di critica. Riso di mare, Bottoni di lingua, Lasagna di mare, Piccione marinato all'alice, sottobanco la frittata di pasta. Bingo.

Chef
Salvatore Bianco

Vai alla scheda dello chef

Sous-chef
Francesco Citterio e Roberto Boemio

Ai dolci
Roberto Boemio

In sala
Mario Vitiello e Silvana Di Domenico

In cantina
Mario Vitiello

Contatti

+39 081 6041580
via Cristoforo Colombo, 45
80133 - Napoli
romeohotel.it
reservations@romeohotel.it


Chiusura
domenica e lunedì, aperto solo la sera
Ferie
mai
Menu degustazione
140 e 160 euro
Antipasto
32 euro
Primo
29 euro
Secondo
35 euro
Dolce
18 euro

Cos'ha scoperto lo chef
nel suo ultimo viaggio in Giappone è stato molto colpito dalla "castagna d'acqua"
Perché fermarsi
per un cuoco che va all'essenza dei prodotti e da lì costruisce straordinari equilibri di gusti, profumi e colori

Lo chef consiglia
la pizza fritta del La Masardona, via Giulio Cesare Capaccio 27, Napoli

+ 39.081.281057

Dove dormire
presso una delle stanze dello stesso hotel Romeo

+

Paolo Marchi
Paolo Marchi

nato a Milano nel marzo 1955, al Giornale per 31 anni dividendosi tra sport e gastronomia, è ideatore e curatore dal 2004 di Identità Golose.
twitter @oloapmarchi

Condividi l'articolo

Ricette dello chef

Guida 2018 - kettmeir 2