DRINK RESPONSIBLY
DRINK RESPONSIBLY

Ricerca

Lazio

Per Me

Dopo un quasi decennio alla guida di Acquolina - che è stata una delle due migliori cucine di mare della città - Giulio Terrinoni si è lanciato a fine 2015 nel suo nuovo (e molto atteso) progetto. Questa volta nel cuore di Roma, in un vicolo tra via Giulia e via del Governo Vecchio, un angolo del Rione Regola che continua a crescere come distretto F&B. L'insegna chiarisce immantinente l'idea di fondo: esprimere, senza filtri, la cifra dello chef laziale, qui a suo agio anche sui sapori di terra e non solo sul repertorio ittico.

Ingresso con cucina a vista, due piccole sale, di cui una "cabriolet" con tetto apribile su una corte, tavoli di design e un menu con due format diversi tra pranzo e cena. A mezzodì la formula "tappi" sta già conquistando il pubblico: dieci piccoli assaggi da scegliere per comporre un percorso degustazione, dai finti Tortellini panna e prosciutto (amarcord realizzato con crema di finocchio e palamita) alla deliziosa Trippa di rana pescatrice alla romana al Maccarello bruciato con burrata, cavolo rosso e pane.

A cena si alza il tiro ma tutto resta sempre a fuoco: Polpo arrosto con fagioli cannellini, alghe kombu e maionese di polpo, Cappellacci di faraona, burro al cesanese, verdurine e caciocavallo e secondi piatti divisi per cotture (vapore, arrosto, zuppa, fritto, brace) capaci di esaltare l'eccellenza di una materia prima che può cambiare secondo mercato e stagione. Dessert non banali (su tutti l'Orient Express) e carta dei vini giusta e centrata negli abbinamenti. Una bella novità, divertente e concreta, nell'asfittica scena capitolina.

Federico De Cesare Viola

Romano, scrive di enogastronomia e viaggi sul Sole 24Ore e collabora con numerose testate, tra cui La Repubblica e L’Uomo Vogue. È docente allo Iulm e lecturer in Food Media per diversi college americani. Twitter @fdecesareviola

Chef
Giulio Terrinoni

Vai alla scheda dello chef

Sous-chef
Valerio Romani

Ai dolci
Mirko Galloni

In sala
Flaminia Francia e Fabrizio Picano

In cantina
Giulio Bruni

Contatti

+39 06 6877365
vicolo del Malpasso, 9
00186 - Roma
giulioterrinoni.it
perme@giulioterrinoni.it


Chiusura
mai
Ferie
mai
Menu degustazione
75 e 120 euro
Antipasto
28 euro
Primo
26 euro
Secondo
35 euro
Dolce
16 euro

Cos'ha scoperto lo chef
il fegato della seppia nella bagna cauda, per dare un spore più marino alla salsa
Perché fermarsi
per i "tappi", una divertente sequela di porzioni degustazioni a mo' di tapas con cui scoprire il repertorio di Terrinoni

Lo chef consiglia
Supplizio, via dei Banchi Vecchi 143, Roma: per il cibo di strada (i supplì in particolare), firmato Arcangelo Dandini

+39.06.89871920

Dove dormire
Hotel D.O.M, via Giulia 131, Roma, info@domhotelroma.com

+39.06.6832144

Condividi l'articolo