Sicilia

Coria

Più tempo passa e più cresce la nostra stima e la simpatia nei confronti di Francesco Patti e Domenico Colonnetta. a) Hanno dedicato il loro ristorante nel cuore di Caltagirone al colonnello/gastronomo/demologo Coria, nume tutelare della cucina siciliana, mostrando sensibilità superiore a quella delle istituzioni pubbliche; b) non perdono occasione per esternare la loro riconoscenza al maestro Ciccio Sultano, per le lezioni di vita e di economia aziendale da lui ricevute. Per un cronico demodè, la riconoscenza è valore molto apprezzato, ancorchè desueto. 

c) Quotidianamente affrontano la grande sfida di fare i conti con la crisi, senza arretrare di un'oncia sui principi della buona cucina. Anzi, estendendoli a menu di tutti i giorni, a prezzi molto onesti; d) mi fanno abbandonare - anche se per poco - la vecchia idea d'irredimibilità della Sicilia. Lo stato di grazia dura giusto il tempo di assaggiare le crudità di pesce, con la spuma leggera di wasabi che osa l'inosabile, conciliando la salvaguardia dell'esagerata freschezza/delicatezza del pescato, col gusto, inconfondibile eppur sfumato, del ravanello giapponese.

Non è poco, poichè dimostra che si può innovare rispettando la tradizione e la sacralità della materia prima. I due chef la controllano con cura maniacale, recandosi personalmente al mercato del pesce di Catania. E davvero, se pure son bravissimi col maialino dei Nebrodi o la Sfera croccante di verdure con zuppetta di rapa rossa e ragusano Dop, spolverata di tartufo locale, il pesce, grigliato o crudo marinato, vale da solo il viaggio.

Chef
Francesco Patti e Domenico Colonnetta

Sous-chef
Veronica Ravidà

Ai dolci
Lorenzo Mazzocchi

In sala
Federica Curcio

In cantina
Domenico Colonnetta e Federica Curcio

Contatti

+39 0933 26596
via Infermeria, 24
95041 - Caltagirone (Catania)
ristorantecoria.it
info@ristorantecoria.it


Chiusura
l'intera domenica e lunedì a pranzo
Ferie
1-30 novembre
Prezzo medio vino escluso
50 euro
Menu degustazione
30, 45, 65 e 80 euro

Cos'ha scoperto lo chef
il fascino dell'Oriente. In alcuni piatti si sente l'influenza giapponese, ma con grande discrezione
Perché fermarsi
per il pesce fresco, dal più raro al più comune, ricercato, rispettato ed esaltato con attenzione maniacale dai due chef

Lo chef consiglia
Pasticceria Scivoli, via Milazzo 123, Caltagirone (Catania)

+39.0933.23108

Dove dormire
b&b La Piazzetta, via Luigi Sturzo 147, Caltagirone (Catania)

+39.0933.25975

Felice Modica
Felice Modica

produttore di vino, birra e olio a Noto (Siracusa), è cacciatore, pescatore, ex fumatore e gli piace nuotare, leggere, viaggiare, mangiar bene e bere meglio

Condividi l'articolo