Lombardia

Felix Lo Basso

Dalle guglie della terza chiesa cattolica del mondo, seconda per superficie solo alla cattedrale di Siviglia, si vede la Puglia. Dal Felix Lo Basso restaurant la Madonnina la tocchi con un dito, anche se di vertigini lo chef abituato alle altitudini importanti, non aveva mai sofferto prima d'ora.

E' il brivido di una insegna tutta per sé, che vale quanto una prima volta: "Non è solo orgoglio - spiega il cuoco -, né l'ebbrezza di poter decidere della tua giornata prima ancora che della tua vita. Un ristorante tutto tuo è la tua carne, è l'adrenalina del rischio che ti toglie il sonno per sempre, ma ti restituisce una gioia che non avevi mai provato prima". Il cambio di prospettive per Felice Lo Basso ha voluto dire lasciare una sillaba per una ics dentro al nome. Ovvero un'incognita risolta con un desiderio di concretezza: "Voglio fare sostanza non voglio più giocare, senza rinunciare un istante alla dimensione gourmet della mia cucina". Si confessa alzando i toni, assestandosi sui decibel del cuoco ruspante, che urla, strepita, straparla, incontinente.

Silenzio in sala solo quando parlano i piatti, come uno dei signature dish traslocato in piazza Duomo: la Parmigiana in un risotto. "Chiudi gli occhi - intima, più che suggerire - e più che un risotto ti sembra la parmigiana di melanzane di mia madre Rosa", madre pugliese come i natali del cuoco Felice. Testure, sapidità e ricordi affidati a tre elementi, e un'eleganza nell'esecuzione che non t'aspetti.

Chef
Felice Lo Basso

Sous-chef
Antonino Ferreri

Ai dolci
Domenico Peragine

In sala
Mathota Sangi

In cantina
Mathota Sangi

Contatti

+39 02 49528914
piazza Duomo, 21
20121 - Milano
felixlobassorestaurant.it
info@felixlobassorestaurant.it


Chiusura
sabato a pranzo, l'intera domenica e lunedì a pranzo
Ferie
1-10 gennaio e 12-31 agosto
Carte di credito
no Diners
Prezzo medio vino escluso
140 euro
Menu degustazione
140, 160 e 170 euro

Cos'ha scoperto lo chef
il pomodoro perché è versatile e si presta a moltissime tecniche
Perché fermarsi
per la Parmigiana in un risotto

Lo chef consiglia
Mimì gourmet, piazzale Baiamonti 3, Milano: panzerotti pugliesi da urlo

+39.333.2455629

Dove dormire
Mandarin oriental hotel, via Andegari 9, Milano

+39.02.87318888

Identità Golose
Identità Golose

articolo a cura degli autori Identità Golose. Nella foto, il piatto simbolo del congresso Identità Milano 2018, la pizza Scarpetta di Franco Pepe (metà sinistra) e l'Aria di pane di Renato Bosco (metà destra)

Condividi l'articolo