DRINK RESPONSIBLY
DRINK RESPONSIBLY

Ricerca

Puglia

Due Camini di Borgo Egnazia

«Sorge nell'alta campagna un colle, sopra il quale sta la maggior parte della città; ma arrivano i suoi giri molto spazio fuor delle radici del monte [...] dentro vi sono tutte l'arti, e l'inventori loro, e li diversi modi, come s'usano in diverse regioni del mondo», fin qui frate Tommaso Campanella. Nella Città del sole disegnata sulle visioni esoteriche di Pino Brescia, archistar che col benedettino divide il culto per la perfezione angolare del numero 4, la quiete e la bellezza dell'apulian mood si rarefanno in superlusso.

Ma alla cabala della famiglia Melpignano e a Borgo Egnazia mancavano la cifra essenziale, fino a ieri. Dopo una manciata di lustri in giro per il mondo, e il lungo apprendistato accanto allo chef Andrea Ribaldone ai Due Buoi di Alessandria, Domenico Schingaro è finalmente a casa. Il cuoco ritorna dalla porta principale, in grembiule da executive ai Due Camini, il ristorante del paradiso deluxe di fronte al mare di Fasano. Deve essergli mancata questa benedetta Puglia, se il ritorno si presenta con piatti come Animelle, lampascioni, gnummareddi di agnello e cicorie selvatiche (giusto un goccio di aceto di mele per sgrassare e un altro po' di acetosella, che ne va matto).

Amarezza di un passato da migrante? Pare piuttosto orgoglio sciovinista, schiccheria terragna, voglia di osare e maturità per farlo, un'accelerata senza freni su sapori extra strong con cui si prepara a conquistare la platea internazionale del Borgo. E magari la Puglia dei pugliesi, che è impresa assai più complicata.

Sonia Gioia

Cronista di professione, curiosa per vocazione, attitudine applicata al giornalismo d’inchiesta e alle cose di gusto. Cura per Repubblica il blog d'autore unpocodibuono

Chef
Domenico Schingaro

Sous-chef
Domenico Consoli

Ai dolci
Tiziano Mita

In sala
Donato Marzolla

In cantina
Giuseppe Cupertino

Contatti

+39 080 2255351
contrada Pezze di Chiave
72010 - Fasano (Brindisi) - Savelletri
borgoegnazia.it
viviana.palermo@borgoegnazia.com


Chiusura
marted́
Ferie
variabili
Prezzo medio vino escluso
60 euro
Menu degustazione
60, 80 e 120 euro

Cos'ha scoperto lo chef
le frattaglie per il loro sapore intenso e ancestrale
Perché fermarsi
per i sapori decisi e autentici della cucina di Domenico Schingaro

Lo chef consiglia
la macelleria Varvara, via Ugo Foscolo 50, Altamura: solo carni da bestiame allevato allo stato brado e nutrito naturalmente

+39.080.3115247

Dove dormire
presso lo stesso resort Borgo Egnazia

+39.080.2255850

Condividi l'articolo