Lombardia

Mangiari di Strada

Giuseppe Zen è un uomo che incarna in modo mirabile la parola “passione”. Lo si capisce già da quel movimento sorridente e incessante che esibisce quando si trova dietro al banco di Mangiari di Strada. E’ proprio da una smania bella e generosa che nasce questo locale del tutto originale e inedito: si tratta di un luogo informale, aperto solo a pranzo, dove in un solo menu, scritto sulle grandi lavagne che campeggiano sopra al bancone, si trovano raccolti, come in una specie di enciclopedia popolare del gusto, molti dei più squisiti cibi di strada della tradizione italiana (con anche qualche “gita” all’estero, come l’indimenticabile Pastrami...).

Zen e i suoi ragazzi esplorano lo stivale da nord a sud, isole comprese, cucinando al momento tutto ciò che viene ordinato dal cliente: dal Morzeddhu catanzarese alle Bombette di Alberobello, dalla Coda alla vaccinara al Pani ca’ meusa, dalle Sarde in saòr al Brandacujun. Le proposte sono moltissime e spesso arriva qualche novità: se ad esempio ne avrete la possibilità, assaggiate gli Spaghetti aglio, olio e peperoncino di Giuseppe Zen: penserete a questa Guida con un sorriso di ringraziamento.

Ma non basta: la sapienza gastronomica del vulcanico chef-imprenditore ha portato all’apertura di tre banchi all’interno del Mercato della Darsena: alla Macelleria Popolare (Piazza Ventiquattro Maggio 105, +39.02.39468368) si mangiano solo (squisite) carni bovine e ovine rigidamente grass-fed, da (R)esistenza Casearia si trovano i migliori formaggi a latte crudo italiani e non, dal forno della Panetteria (dice Zen “la più piccola d’Europa”) escono pani di grani antichi e fragranti focacce.

Chef
Giuseppe Zen

Contatti

+39 02 4150556
via Lorenteggio, 269
20125 - Milano
mangiaridistrada.com
info@mangiaridistrada.com


Chiusura
sempre a pranzo e l'intera domenica
Ferie
20 dicembre-10 gennaio e 1-30 agosto
Carte di credito
No Diners
Prezzo medio vino escluso
25 euro

Cos'ha scoperto lo chef
la carne "grass-fed" e le lunghe frollature
Perché fermarsi
per smettere di parlare di street food e godersi del gran cibo di strada

Lo chef consiglia
il suo banco di formaggi a latte crudo, (R)esistenza Casearia, al Mercato della Darsena, piazza XXIV Maggio 105

+

Dove dormire
IH hotel, via Lorenteggio 278, Milano, ih-hotels.com

+39.02.413111

Niccolò Vecchia
Niccolò Vecchia

Giornalista milanese nato nel 1976, a 8 anni gli hanno regalato un disco di Springsteen e non si è più ripreso. Musica e gastronomia sono le sue passioni. Autore e conduttore di Radio Popolare dal 1997, dal 2014 nella redazione di Identità Golose - twitter @niccolovecchia

Condividi l'articolo