Lombardia

Il Portico

«A me non interessano i riconoscimenti, faccio questo solo per amore della cucina italiana». Le idee che Paolo Lopriore ha cominciato a mettere in campo nell’agosto del 2016 sono nitidissime: definire, con l’aiuto di Luca Govoni, storico della gastronomia, le modalità antropologiche del nostro stare a tavola. È un colpo di spugna che cancella ogni esterofila isteria dei nostri: stop a registri classici francesi, tecno-emozionali spagnoli o foreste new nordic. Noi siamo noi e da qui dobbiamo partire (o arrivare).

Nessuno tuttavia verrà a farvi la predica al tavolo perché qui, nella piazza centrale della natia Appiano Gentile, si sta da dio anche ignorando i concetti di cui sopra. Per ognuna delle pietanze che storicamente quadripartiscono il nostro "menu degustazione" (antipasto, primo, secondo e dolce), arriverà al tavolo una grande pirofila dai contenuti sublimi (sciatt valtellinesi, riso al persico, una sella di coniglio o lavarello in carpione, pere e fichi) e tutt’attorno 4 o 5 scodelle e piattini su cui ogni commensale dispone a piacere. Combinazioni che danno gioia nella democrazia della condivisione, un flash sulle nostre abitudini di sempre.

E in cucina è comparsa persino Rosa, la mamma del cuoco. «Se qualche prodotto non va», spiega lo chef, «lo faccio rimandare indietro a lei. È la garante dei nostri sapori». Un grande timbro familiare, che avvince l’offerta del Portico. A pensarci bene, la caratteristica principe della grande trattoria italiana.

Chef
Paolo Lopriore

Vai alla scheda dello chef

Contatti

+39 031 931982
piazza Libertà 36, angolo via Volta
22070 - Appiano Gentile (Como)

infoilportico@gmail.com


Chiusura
domenica sera, martedì sera e l'intero mercoledì
Ferie
variabili a gennaio, giugno e novembre
Carte di credito
no American Express e Diners
Prezzo medio vino escluso
35 euro
Menu degustazione
menu conviviali da 16, 35 e 60 euro
Tavolo dello chef per 4 persone

Cos'ha scoperto lo chef
la pizza fritta alla domenica
Perché fermarsi
perché Paolo Lopriore è il padre nobile del rinnovato orgoglio della tavola italiana

Lo chef consiglia
macelleria Girola, via Roma 2, Oltrona Di San Mamette (Como)

+39.031.931450

Dove dormire
b&b Villa Cavadini Relais, via Borgo 3, Appiano Gentile (Como)

+ 39.329.2223415

Gabriele Zanatta
Gabriele Zanatta

classe 1973, laurea in Filosofia, giornalista freelance, coordina i contenuti della Guida ai Ristoranti di Identità Golose dalla prima edizione (2007), collabora con varie testate e tiene lezioni di gastronomia presso diverse scuole e università. twitter @gabrielezanatt instagram @gabrielezanatt

Condividi l'articolo