Piemonte

Les Petites Madeleines del Turin Palace Hotel

Classe 1986, di San Mauro Canavese (è cugino di Chiara Patracchini, gran pasticcera alla locale Credenza), Stefano Sforza, de Les Petites Madeleines del Turin Palace Hotel di Torino, è un talentuoso eclettico: esperienze con Pier Bussetti, Alain Ducasse, Luigi Taglienti quando era al Trussardi meneghino, al sabaudo Del Cambio ai tempi della gestione targata Riccardo Ferrero. Un bel percorso, che oggi mette a frutto tra carte da parati, boiserie e divanetti imbottiti di una celebrata insegna dell’alta hotellerie di Torino, scintillante dopo un restauro durato due anni.

Ci ha colpito tanto, di Sforza, l’ampiezza e poliedricità nella declinazione di una cucina di qualità. Nella carta trovano stabile spazio piatti vegetariani e della tradizione piemontese, ognuno col suo bel percorso degustazione; ricette contemporanee, uno spazio per le zuppe e suggestioni mediterranee e quasi nostalgiche, come quei “banali” spaghetti al pomodoro raccontati in una pagina intera del menu, con orgoglio.

Emerge insomma la passione, umiltà ed entusiasmo con i quali Sforza approccia il proprio lavoro – che in un ristorante d’hotel è innanzitutto quello di fare bene per tutti i gusti. E la finiamo in breve, magnificando la straordinarietà di un piatto che vale il viaggio mille volte, gli “Anullòt al Plin” con granella di nocciole: gran cartina di tornasole di uno chef moderno ma non montato, dotato di basi solidissime, rispettoso della storia e che dunque sa celebrare bontà classiche come meglio non avrebbe potuto fare (lo stesso dicasi per Vitello tonnato, sedano riccio, acciuga del mar Cantabrico).

Chef
Stefano Sforza

Sous-chef
Claudio Lo Chiatto

Ai dolci
Nicolò Giubilei

In sala
Luigina Calò

In cantina
Luca Gigliotti

Contatti

+ 39 011 0825321
via Paolo Sacchi 8
10128 - Torino
www.turinpalacehotel.com/ristorante/
info@turinpalacehotel.com


Chiusura
domenica e lunedì
Ferie
tre settimane ad agosto
Menu degustazione
45, 60 e 70 euro
Antipasto
17 euro
Primo
20 euro
Secondo
22 euro
Dolce
7 euro

Cos'ha scoperto lo chef
il plancton ha un gusto inatteso. Perfetto nel Risotto con storione, caviale e lampone ghiacciato
Perché fermarsi
perché è uno chef moderno che sa anche esaltare la tradizione

Lo chef consiglia
Il Geranio, via Beppe Fenoglio 4, Chieri (Torino), geranioristorante.it

+ 39.011.5532889

Dove dormire
Turin Palace Hotel

+

Carlo Passera
Carlo Passera

classe 1974, giornalista professionista, si è a lungo occupato soprattutto di politica e nel tempo libero di cibo. Ora fa esattamente l'opposto ed è assai contento così. Appena può, si butta sui viaggi e sulla buona tavola. Caporedattore di identitagolose.it

Condividi l'articolo