Emilia Romagna

Franceschetta 58

Da quando ha aperto, più o meno dieci anni fa, la Franceschetta di Modena ha ridefinito più volte la sua identità, non riuscendo mai a cogliere a pieno lo spirito pop di una città fondata sulla lentezza e tradizione come Modena. I suoi legami diretti con la Francescana non le permettevano di essere una semplice osteria ed era difficile ricreare uno spirito che fosse innovativo e non fuori luogo.

Con l'arrivo di Bernardo Palladini in cucina, a dicembre 2015, la Franceschetta ha trovato l'idea che meglio potesse definirne l'esperienza: il divertimento. Sala e cucina lavorano all'unisono per creare un'atmosfera che più di una volta finisce per far parlare i tavoli l'uno con gli altri. In sala, Giulia ed Elisa trasmettono l'energia di una cucina influenzata dal mondo e ancorata alla tradizione. l'Emilia Burger, l'Amatriciana in Emilia e i Bun al vapore sono l'espressione di una cucina di famiglia che non vuole limitarsi alle proprie origini essere contagiata da un'idea internazionale. Influenze mai fuori luogo e sempre a completare la golosità e stimolare la curiosità dei commensali.

La creatività di Bernardo spicca poi il volo, in tecniche e sapori, in piatti che non solo soddisfano la sua voglia di proporre novità, ma che si integrano perfettamente nel menu della Franceschetta. Oggi il Polpo arrostito con crema di cavolfiori affumicati, carciofi alla romana e un'emulsione di acqua di cottura o lo Sgombro cotto su robata con salsa teriyaki e anguria, domani chissà. Perché ora che ha trovato la sua identità, la Franceschetta non potrà fare altro che migliorarsi.

Chef
Bernardo Paladini

Sous-chef
Francesco Vincenzi

Ai dolci
Martina Ruggerini

In sala
Giulia Venturelli ed Elisa Cifola

In cantina
Elisa Cifola

Contatti

+39 059 3091008
via Vignolese, 58
41124 - Modena
franceschetta.it
info@franceschetta58.it


Chiusura
domenica
Ferie
tre settimane variabili ad agosto e una a Natale
Prezzo medio vino escluso
45 euro
Menu degustazione
48 e 65 euro

Cos'ha scoperto lo chef
Nainggolan trequartista. E che la tradizione modenese ha molto in comune con Roma
Perché fermarsi
per una cucina di cuore, golosa e che osa nonostante la sua volontÓ di celebrare la tradizione modenese

Lo chef consiglia
Clown Bar, 114 rue Amelot, Parigi

+33.1.43558735

Dove dormire
Vittorio Veneto 25, in viale Vittorio Veneto 25 a Modena, vittorioveneto25.it

+

Tokyo Cervigni
Tokyo Cervigni

londinese, a volte parigino, fondamentalmente romano. Esperto mondiale di BLT sandwich, bevitore accanito di Chenin blanc e aspirante Larry David. Solitamente magna e se rilassa. Ogni tanto scrive

Condividi l'articolo