Lazio

SantoPalato

"Pur riconoscendo che uomini nutriti male o grossolanamente hanno realizzato cose grandi nel passato, noi affermiamo questa verità: si pensa si sogna e si agisce secondo quel che si beve e si mangia". Prende spunto dalla verve avanguardista del Manifesto della Cucina Futurista di Marinetti - e dal nome del primo e unico ristorante futurista aperto a Torino nel 1931 - questo nuovo locale romano che in realtà inneggia al ritorno alla tradizione più pura o quanto meno ai suoi aspetti più virtuosi.

Vale a dire cucina di sostanza, senza inutili fronzoli e orientata ad appagare la pancia e il palato in ugual misura, con una ricerca sincera e appassionata per ricette e ingredienti caduti nel dimenticatoio a cominciare dal quinto quarto meno inflazionato: dalla frittata di regaje di pollo al cuore bovino; ma pure le lumache all'abruzzese, regione d'origine della giovane cuoca Sarah Cicolini. Ventinove anni e diverse esperienze - anche in ristoranti gourmet - alle spalle, è lei a gestire la cucina di SantoPalato insieme a Mattia Bazzurri, esperto panificatore.

Minuta ma determinata e piena di energia, spadella senza sosta: che si tratti di preparare una carbonara da manuale o un'elegante e saporita Terrina di lingua e coda con giardiniera e salsa verde, una Trippa alla romana verace e sugosa al punto giusto o un'esemplare Animella con agretti e fondo di carne. In menu entra anche il pesce di tanto in tanto e, nonostante Sarah si dichiari più a suo agio con le carni, i risultati sono ottimi anche in quel caso. Stessa cosa per i dolci, golosi e talvolta esagerati ma sempre buonissimi.

Chef
Sarah Cicolini

Sous-chef
Mattia Bazzurri

Ai dolci
Sarah Cicolini

In sala
Chiara Manca e Marco Sorrentino

In cantina
Sarah Cicolini

Contatti

+39 06 77207354
piazza Tarquinia, 4a
00183 - Roma



Chiusura
lunedì; a pranzo aperto solo sabato e domenica
Ferie
variabili
Carte di credito
no American Express
Prezzo medio vino escluso
30 euro

Cos'ha scoperto lo chef
ha riscoperto le cotture nella padella rovente al posto della bassa temperatura
Perché fermarsi
per i primi piatti veraci della tradizione romana e i secondi di carne dalle cotture perfette

Lo chef consiglia
Remigio Champagne e Vino, via Santa Maria Ausiliatrice 15, remigio.eu: grandi champagne e vini francesi con una valida proposta di cucina fredda

+ 39.06.789228

Dove dormire
Roi hotel, piazza dei Re di Roma 64, info@roihotel.com

+ 39.06.70399394

Luciana Squadrilli
Luciana Squadrilli

giornalista, napoletana di nascita e romana d'adozione, cerca di unire le sue tre passioni: mangiare, viaggiare e scrivere

Condividi l'articolo