Puglia

Creatività

Niente selfie, twitt, post, instapic e hashtag. Malgrado i trent’anni Danilo Vita è chef di formazione pre-social che trascorre il tempo in cucina più che a promuovere se stesso. Talento cristallino e mano ferma, in parte eclissati da un temperamento discreto oltre il limite della timidezza. Un riserbo naturale condiviso con il primo grande maestro, Massimiliano Alajmo. Prima uno stage poi in brigata, lo chef de Le Calandre è per Vita “mentore sul piano professionale ed etico”.

Dopo un anno e mezzo è lo stesso Alajmo a indirizzarlo a Trento, il pit stop allo Scrigno del Duomo di Trento con Alfredo Ciocchetti dura 3 anni. Altra tappa al Cielo con Sebastiano Lombardi, poi il sogno che brucia si fa realtà. “Sognavo di tornare a casa e di avere un’insegna tutta mia – racconta il cuoco -, così ho deciso di ripartire dal mio principio: dalla casa di mia nonna nel centro storico della mia città, Carovigno”.

La vita nuova dello chef inizia al civico 42 di via Giacomo Matteotti, l’antica casa ristrutturata elegantemente dove apparecchia una cucina fortemente identitaria eppure frutto delle esperienze accumulate nel corposo apprendistato. La semplicità guida la mano del cuoco. Pochi ingredienti per mettere a punto creazioni a prova di goloso, come Tagliolini cozze, bottarga di muggine e "diavulicchi" (peperoncini novelli). O i Ravioli ripieni di pomodoro Fiaschetto confit, cacioricotta e mandorle salate. Danilo Vita è la risposta per chi ama la pasta, alla quale è dedicata una intera sezione nel menu: a questa tavola la Puglia è regina, il carboidrato re e la creatività ancella.

Chef
Danilo Vita

Sous-chef
Cristian D'Ernesto

Ai dolci
Danilo Vita

In sala
Carmen Vita

In cantina
Sabrina Velardi

Contatti

+39 339 8137303
via Giacomo Matteotti, 42
72012 - Carovigno (Brindisi)
creativitarestaurant.it
vitadanilo@yahoo.it


Chiusura
mercoledì, d'inverno anche domenica sera
Ferie
novembre
Prezzo medio vino escluso
40 euro
Menu degustazione
36, 38 e 55 euro

Cos'ha scoperto lo chef
il gambero rosso: sto cercando di creare un estratto per tirare fuori il colore dalla testa
Perché fermarsi
ultimo ad emergere, non certo per difetto di talento, è uno dei protagonisti del rinascimento della cucina pugliese oltre ogni rappresentazione folkloristica

Lo chef consiglia
Hotel Mirage, via dei Tulipani 15, Torre Santa Sabina (Brindisi), hotelmiragepuglia.it: il pesce fresco, semplice e buono

+

Dove dormire
Dimora dell'Osanna, via Vittorio Veneto 12, Carovigno (Brindisi)

+39.320.0497932

Sonia Gioia
Sonia Gioia

Cronista di professione, curiosa per costituzione, attitudine applicata al giornalismo d'inchiesta e alle cose di gusto. Scrive per Repubblica Sapori, Gambero Rosso e Dispensa 

Condividi l'articolo