Piemonte

Frè del Réva Monforte

Il luogo è incantevole, incastonato tra le colline di Monforte, circondato da boschi e filari. La struttura è una vecchia tenuta di campagna, completamente restaurata e che accoglie una cantina (Réva) e un resort di lusso garbato. E lì, negli spazi in cui c'era un fabbro (il frè, in dialetto), adesso c'è il Frè, ai cui fuochi Paolo Meneguz – giovane cuoco dal curriculum di livello (molti anni nelle cucine di Ciccio Sultano, Nadia Santini e Valeria Piccini) - batte sul ferro delle padelle e forgia una cucina di nuova tradizione piemontese.

Sono tradizionali gli ingredienti e gli elementi (cipolla, aglio, tajarin e plin, nocciola,  e fassone), sono tradizionali le sensazioni di accogliente, solida e rassicurante cucina di langa, ed è invece assai poco tradizionale tutto il resto. Il nuovo è fatto di cucina rapida, di tecnica moderna, di ritmo nel servizio e di arredi essenziali. Ci si affida al cuoco, scegliendo da una carta che propone non descrizioni di piatti ma accostamenti di ingredienti: per dire Capriolo, yogurt, achillea o Porcino, tuma, mandorla o Carnaroli, costa, pomodoro.

Ma la sintesi sulla carta è anche sintesi nel piatto, così che da questi incontri nascono pietanze senza fronzoli ma grandemente intriganti,  spesso leggere (anche a dispetto delle aspettative) come la Trippa con fagioli e cipolla  o come i Tajarin con coniglio e pesca, a volte di rassicurante sostanza, come  i Ravioli del plin con Castelmagno e ristretto di cipolla o il Capocollo di cinghiale con lattuga brasata, ingentilito appena dalla rosa canina. Attorno a questa cucina curata, le attenzioni di un servizio informale e cortese e una carta dei vini ricca di etichette locali (compresi naturalmente i vini di Reva) ma con uno sguardo verso il resto del mondo.

Chef
Paolo Meneguz

In sala
Isabel Oberlin

In cantina
Isabel Oberlin

Contatti

+39 0173 789269
località San Sebastiano, 68
12065 - Monforte d'Alba (Cuneo)
ristorantefre.it
info@ristorantefre.it


Chiusura
l'intero lunedì e martedì a pranzo
Ferie
variabili
Carte di credito
no American Express
Prezzo medio vino escluso
50 euro
Menu degustazione
50 e 65 euro

Cos'ha scoperto lo chef
wild food: la selvaggina, le erbe selvatiche e il foraging
Perché fermarsi
per capire una volta di più che le Langhe non sono solamente tradizione

Dove dormire
nelle camere del Réva Vino&Resort in cui si trova il ristorante, revamonforte.it, info@revamonforte

+

Luca Iaccarino
Luca Iaccarino

viaggia e mangia per Lonely Planet, Osterie d'Italia, Repubblica e la collana I Cento (EDT). Ha scritto "Dire Fare Mangiare" (ADD), "Cibo di strada" (Mondadori), "Il Gusto delle piccole cose" (Mondadori Electa) e ama andar per trattorie e ristoranti di blasone portandosi dietro una moglie riottosa e due figli onnivori

Condividi l'articolo