Campania

Bifulco

Siamo a Ottaviano, alle pendici del Vesuvio, è qui che la famiglia Bifulco comincia nel 1947 ad allevare capi, selezionare carni e venderle. I Bifulco sono chianchieri (in napoletano la chianca è il piano su cui i macellai espongono la merce) da quattro generazioni, con quella di Luciano. Ed è proprio a Ottaviano che Luciano decide di fare il salto nel mondo della ristorazione sfruttando le sue competenze in materia.

Nel 2011 apre una gastronomia in cui prepara e vende cibo da asporto, nel 2013 una piccola braceria (per pasti veloci in pausa pranzo) e a fine 2016 questo ristorante-braceria. Un locale curato ed elegante, su due livelli, diventato in breve tempo un punto di riferimento in Campania per chi vuol mangiare tagli pregiati e di grandissima qualità. Luciano privilegia la carne di scottona (bovino femmina tra 18 e 24 mesi che non ha mai partorito) di marchigiana, di podolica o di pezzata nera, allevate dalla famiglia nel beneventano, e con una frollatura minima di 60 giorni. Non mancano il Kobe, il maiale nero casertano o l'agnello di Laticauda.

Per i tagli si va dai più classici filetti e costate alla picanha e alla chateaubriand. Le cotture alla brace sono perfette: la carne è al sangue, ma non sanguinolenta, saporita e umida. La vera chicca è rappresentata dalle frollature a secco: il dry-aging avviene in celle apposite e i tagli della Gran Riserva Bifulco possono arrivare a oltre 180 giorni di frollatura. In cucina c'è la supervisione di Salvatore La Ragione, storico sous chef di Gennaro Esposito, la cui mano è ben evidente, per esempio, negli eccellenti primi.

Chef
Luciano Bifulco e Salvatore La Ragione

Contatti

+39 081 8273538
via Lavinaio, 20
80044 - Ottaviano (Napoli)
braceriabifulco.it
info@braceriabifulco.it


Chiusura
domenica sera e lunedì tutto il giorno
Ferie
variabili a metà agosto
Prezzo medio vino escluso
50 euro

Cos'ha scoperto lo chef
la carne di scottona preparata sott'olio come fosse un tonno
Perché fermarsi
per i Paccheri con ragù di coda alla vaccinara e parmigiano vacche rosse

Lo chef consiglia
Paninoteca Bif Burger, via Lavinaio 154, San Giuseppe Vesuviano (Napoli): per la particolare attenzione alle materie prime

+39.081.5298913

Dove dormire
Hotel Augustus, via Papa Giovanni XXIII 61, Ottaviano (Napoli), augustus-hotel.com

+39.081.5288455

Lydia Capasso
Lydia Capasso

napoletana trapiantata a Milano, restauratrice che scrive di cibo e di cultura gastronomica. Collabora con Cucina Corriere e con Gazza Golosa. Ha pubblicato "Gli Aristopiatti", "Santa Pietanza" e "Pasta al forno" con Guido Tommasi editore

Condividi l'articolo